Prede

con quello che scrivo

non cerco il denaro

né ci voglio campare,

sono un predatore di parole

e sensazioni fulminee

cerco pubblico e consensi

critiche insulti e applausi.

il brivido sta nell’emporio vuoto,

chiuso,

che gestisco da me quando vivo il mio tempo

scrivendo questi versi,

nella difesa alla noia che vi procuro.